Strutture

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Vendita diretta

PIAVe default image

Acquisti in fattoria

La vendita diretta dei prodotti agricoli costituisce una forma di commercializzazione che vuole rispondere in maniera sempre più precisa alle richieste del consumatore che esige prodotti di qualità dal punto di vista organolettico, della salubrità e dell'igiene degli alimenti. Attraverso la vendita diretta si ottengono, grazie all'eliminazione dei passaggi commerciali intermedi, minori costi finali del prodotto con conseguenti vantaggi sia per i consumatori che per le imprese agricole.

Ma la vendita diretta rappresenta anche un nuovo rapporto tra agricoltura e società, un modo per riscoprire la biodiversità agronomica, i prodotti tipici tradizionali, l'attenzione per la qualità dell'alimentazione e dei prodotti biologici.

Mercati degli agricoltori

I mercati dei contadini o agricoltori, detti anche farmer's market, permettono agli imprenditori agricoli di poter esporre e vendere direttamente i propri prodotti ai consumatori. Si tratta di una forma di vendita molto diffusa all'estero (Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti, ecc.) e che da qualche anno riscuote un interesse crescente anche in Veneto.

Per poter individuare il farmer's market più vicino alla propria residenza si rimanda al seguente elenco.

Per approfondimenti sui mercati degli agricoltori in Veneto (caratteristiche, prodotti commercializzati, comportamenti d'acquisto dei consumatori, ecc.), segnaliamo la interessante pubblicazione "Farmers market in Veneto" curata da Veneto Agricoltura.

Gruppi di Acquisto Solidale - GAS

Nati intorno agli inizi degli anni '90, i Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) sono "soggetti associativi senza scopo di lucro costituiti al fine di svolgere attività di acquisto collettivo di beni e distribuzione dei medesimi con finalità etiche, di solidarietà sociale e sostenibilità ambientale" (Legge Finanziaria 2008, art. 1, comma 268). I GAS sono dunque gruppi di acquisto, organizzati spontaneamente, che partono da un approccio critico al consumo e che vogliono applicare i principi di equità e solidarietà ai propri acquisti (principalmente prodotti alimentari o di largo consumo). I criteri che guidano la scelta dei fornitori (pur differenti da gruppo a gruppo) in genere sono: qualità del prodotto, dignità del lavoro, rispetto dell'ambiente. In genere i gruppi pongono anche grande attenzione ai prodotti locali, agli alimenti da agricoltura biologica od equivalenti e agli imballaggi a rendere.

Albo Regionale dei Gruppi di Acquisto Solidale.

 

Distributori di latte crudo

Da alcuni anni in Veneto si registra un grande interesse da parte dei consumatori per il latte crudo, ovvero il latte appena munto e che non ha ricevuto trattamenti termici e con esso anche la comparsa dei distributori automatici di latte crudo in tutto il territorio regionale. Il latte che troviamo presso i distributori automatici viene cambiato una volta al giorno: viene inserito di volta in volta il latte della nuova mungitura, mantenuto poi per tutta la giornata a una temperatura costante di 3 o 4 gradi centigradi. Il latte dei distributori automatici viene sottoposto con frequenza mensile a controlli di idoneità, in modo da mantenere un alto livello qualitativo. Oltre al latte vengono controllate anche le bottiglie sigillate che spesso il produttore mette a disposizione degli acquirenti.

E il latte che avanza nel distributore alla fine della giornata? Viene riutilizzato per fare ricotte e altri formaggi in quanto è un prodotto che non si è deteriorato nel corso della giornata.

I vantaggi per i consumatori sono quindi evidenti: possono consumare un prodotto genuino, reperibile nella maggior parte dei casi vicino alla propria abitazione.

Mappa dei distributori di latte crudo

È stata utile questa pagina?

voto
media: 3
(15 voti )
Segnala un errore in questa pagina