Enti

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Consumatori

>>
Scopri l'area dedicata...

Formazione

PIAVe default image

Se come diceva Albert Einstein "non si può risolvere un problema con lo stesso pensiero che lo ha creato", la conoscenza e quindi la formazione sono una precondizione per l'innovazione.

Oggi formazione e aggiornamento continuo sono indispensabili per rimanere al passo con i cambiamenti dell'economia e di un mercato del lavoro (dipendente e autonomo) in cui mestieri e competenze cambiano velocemente.

La conoscenza comincia innanzitutto da una buona istruzione e da un buon curriculum scolastico. Nel campo agricolo e ambientale è presente nel Veneto una qualificata Rete delle Scuole Agrarie che raggruppa quattordici Istituti agrari. L'istruzione universitaria, invece, è presente a Padova con i corsi della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria.

La formazione non termina mai: essa è "lunga" come tutta la vita, ma è anche "larga" come tutta la vita, cioè coinvolge ogni momento della nostra vita, integrando i tradizionali luoghi dell'apprendimento (aule), con i momenti di apprendimento sul lavoro, con le potenzialità offerte dalla rete Internet (formazione a distanza) e con i luoghi virtuali e reali di socializzazione (comunità, social network, ecc.).

Alcuni corsi sono obbligatori per svolgere particolari attività, tra i quali:

  • Primo insediamento: sono corsi della durata di almeno 150 ore finalizzati all'acquisizione di adeguata "capacità professionale" ai sensi della normativa comunitaria e/o della certificazione di cui al D.Lgs. 99/2004 (Imprenditore Agricolo Professionale).
  • Uso Prodotti fitosanitari: per acquistare e utilizzare prodotti fitosanitari bisogna ottenere il rilascio del certificato di abilitazione (patentino). Per acquisire tale certificato è necessario superare una prova di valutazione alla quale si può accedere previa frequenza di un corso di 20 ore. Per rinnovare il certificato non va sostenuto alcun esame, ma è indispensabile partecipare, nell' arco del periodo di validità  del certificato, a specifici corsi o iniziative di aggiornamento della durata minima di 12 ore. Per ulteriori informazioni clicca qui.
  • Attività agrituristica: per avviare un agriturismo bisogna frequentare uno specifico corso di almeno 100 ore.
  • Attività di fattoria didattica: per svolgere attività didattica in azienda si deve frequentare un corso di formazione specifica di durata tra le 40 e le 150 ore.
  • Operatore pratico di inseminazione artificiale: per svolgere questa attività (L.R. n. 44/1986) si deve frequentare un corso di una durata variabile dalle 130 alle 200 ore, a seconda della specie animale da trattare.
  • Attività florovivaistica: uno specifico corso è previsto per ottenere l'autorizzazione a produrre e commercializzare piante, parti di piante, bulbi e sementi (L.R. n. 19/1999), nonché svolgere l'attività diretta alla realizzazione di aree verdi.
  • Assistenza tecnica apistica: per svolgere questa attività (L.R. n. 23/2004 art. 6) è prevista la frequenza a un corso di formazione della durata di 30 ore con acquisizione dell'attestato di valutazione, iscrizione al Registro Regionale dei Tecnici Apistici e successiva partecipazione al corso di aggiornamento annuale di 5 ore.
  • Piccole produzioni localientro 15 mesi dalla registrazione dell'attività e, in ogni caso, prima dell'avvio delle lavorazioni, i produttori primari, il personale impiegato nelle lavorazioni e i norcini devono seguire un corso di almeno 15 ore organizzato da un Ente di formazione accreditato e il cui programma è stato validato dai Servizi veterinari e/o dal SIAN dall'Azienda ULSS sul cui territorio si svolge il corso (DGR n. 1070 del 11 agosto 2015 - Allegato D)
  • Abilitazione alla somministrazione di cibi e bevande: è necessario aver frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle regioni o dalle province autonome di Trento e di Bolzano. Ciò non è necessario nel caso in cui si abbia prestato la propria opera, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, presso imprese esercenti l'attività nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, nei ruoli previsti dalla normativa oppure si sia in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno triennale, nel cui corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti (D.Lgs. 59 del 06/03/2010 art. 71 comma 6).

Con specifico riferimento alla salute e sicurezza si ricordano i corsi per:

  • Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP): per svolgere questa attività (D. Lgs. n. 81/2008 art. 32) è prevista la frequenza a un corso di formazione completo per RSPP, suddiviso in 3 Moduli (Mod A = 28 ore, B1 = 36 ore e C = 24 ore) con acquisizione dell'attestato di abilitazione e partecipazione ai corsi di aggiornamento per un totale di 40 ore nei successivi 5 anni. Il Datore di Lavoro può essere nominato RSPP (in aziende artigiane e industriali non superiori ai 30 addetti, in aziende agricole e zootecniche fino a 10 addetti, in aziende ittiche con un massimo di 20 addetti, in altre aziende fino a 200 addetti) e in questo caso deve frequentare un apposito corso di formazione per datori di lavoro con funzione di RSPP.
  • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS): deve seguire un corso di formazione iniziale di 32 ore (salvo diverse determinazioni del contratto collettivo) ed effettuare successivamente un aggiornamento periodico obbligatorio la cui durata non deve essere inferiore a 4 ore annue per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori e a 8 ore annue per le imprese che occupano più di 50 lavoratori.
  • Addetto al primo soccorso: deve frequentare un corso di durata variabile da 12 a 16 ore stabilita di concerto con il Medico Competente, a seconda del livello di rischio dell'attività.
  • Addetto antincendi: deve frequentare un corso di durata variabile da 4 a 12 ore a seconda della classificazione del rischio aziendale.
  • Patentino agromezzi: per l'utilizzo delle macchine agricole è obbligatorio, per coloro che alla data del 12/03/2013 non possiedono esperienza pregressa almeno biennale, acquisire l'abilitazione professionale entro il 12 marzo 2015 frequentando un corso teorico pratico di 12 ore. Chi possiede esperienza di almeno 2 anni alla data del 12/03/2013 deve fare una autocertificazione (equivalente al patentino) e frequentare un corso di aggiornamento teorico di 4 ore, per ciascuna tipologia di macchina da utilizzata, entro il 12/03/2017.

Per ulteriori approfondimenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro vai alla pagina del Portale dedicata alla sicurezza sul lavoro.

La formazione professionale (in agricoltura, così come per gli altri settori produttivi) è svolta da Enti di formazione accreditati dalla Regione Veneto. Tra questi, per il settore agricolo, operano quelli promossi o collegati alle Organizzazioni agricole, che organizzano corsi per imprenditori e lavoratori del settore.

I corsi possono prevedere una quota di iscrizione o essere in parte o totalmente gratuiti, a seconda se l'Ente organizzatore ha potuto godere di un contributo pubblico (es. L.R. n. 10/90, Misure 111 e 331 PSR, Fondo Sociale Europeo, ecc.).

Veneto Agricoltura, inoltre, organizza corsi di formazione e iniziative di aggiornamento - sia in presenza che in modalità e-learning - per tecnici, consulenti, formatori, operatori dell'associazionismo agricolo, di enti pubblici e privati di settore.

Consulta sul sito di Veneto Agricoltura i prossimi corsi e i prossimi seminari in programma.

Riferimenti

Regione del Veneto, Direzione Agroalimentare
Via Torino, 110 - 30172 Mestre
Tel. 041/2795547
Fax. 041/2795575
e-mail : agroalimentare@regione.veneto.it 

Regione del Veneto, Direzione Formazione e Istruzione
Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio, 23 - 30121 Venezia
Tel. 041/279.5083-5013  Fax. 041/2795966
e-mail: formazioneistruzione@regione.veneto.it 

Regione del Veneto, Direzione Lavoro
Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio, 23 - 30121 Venezia
Tel. 041/2795936  Fax 041/2795948
E-mail: lavoro@regione.veneto.it

Veneto Agricoltura
Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica
Viale dell'Università, 14 - 35020 Legnaro (PD)
Tel. 049 8293711
E-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org

È stata utile questa pagina?

voto
media: 2
(18 voti )
Segnala un errore in questa pagina