Enti

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Consumatori

>>
Scopri l'area dedicata...

Indicazioni Operative vendemmia 2020

PIAVe default image

Presentazione

La prossima vendemmia sarà tra le più complicate degli ultimi anni in quanto l'emergenza sanitaria in corso ha inciso profondamente sulle dinamiche di mercato del vino costringendo i Consorzi di tutela, a richiedere l'attivazione delle misure di gestione dell'offerta consentiti dalla normativa vigente. Tali richieste, approvate con provvedimenti amministrativi, disciplinano nel breve e medio periodo le produzioni a DO. Tali disposizioni determinano effetti, tecnico operativi, nella gestione di tutte le fasi a valle della vendemmia e coinvolgono tutti i protagonisti del sistema vitivinicolo. 

Al fine di contribuire alla corretta diffusione delle informazioni necessarie per l'idonea gestione dei volumi ed il rispetto dei requisiti generali in tema di tracciabilità, si è ritenuto necessario coordinare l'attività in vista della vendemmia. In sostituzione del consueto incontro prevendemmiale e in collaborazione con ICQRF e Consorzi di tutela, è stato predisposto questo "spazio tecnico" ove fornire un quadro riassuntivo degli strumenti di gestione fino ad ora attivati, un dettaglio per singolo ambito tutelato, un riscontro sull'attività di controllo prevista, nonché le indicazioni operative generali per la gestione della vendemmia 2020.

Elenco Provvedimenti

do

Misura attivata

link

Doc Lugana

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.15 del 31/01/2020

Doc delle Venezie

Riduzione della resa e stoccaggio

DECRETO N.85 del 26/06/2020

Dc Valpolicella

Riduzione della resa

DECRETO N.88 del 03/07/2020

Dc Valpolicella

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.90 del 09/07/2020

Doc Venezia

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.92 del 17/07/2020

Doc Prosecco

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.93 del 17/07/2020

Doc Prosecco

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.94 del 17/07/2020

Doc Prosecco

Gestione ProduzioniDELIBERA N.1236 del 01/09/2020

Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco

Misure relative alla rivendicazione

DECRETO N.102 del 21/07/2020

Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco

Riduzione della resa e stoccaggio

DECRETO N.103 del 21/07/2020

Doc Arcole

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.106 del 23/07/2020

Doc Vicenza

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.107 del 23/07/2020

Doc Colli Berici

Sospensione temporanea idoneità

DECRETO N.108 del 23/07/2020

Doc Bardolino

Riduzione resa certificabile

DECRETO N.112 del 28/07/2020

Doc Venezia

Stoccaggio

DECRETO N.113 del 28/07/2020

Doc Vicenza

Stoccaggio

DECRETO N.114 del 28/07/2020

Doc Soave

Riduzione resa certificabile

DECRETO N.115 del 28/07/2020

Doc Arcole

Stoccaggio

DECRETO N.116 del 28/07/2020 

Docg Asolo Prosecco

Riserva VendemmialeDECRETO N.129 del 19/08/2020
Docg Conegliano Valdobbiadene ProseccoGestione delle produzioniDECRETO N.136 del 15/09/2020
Doc Venezia, Vicenza ed ArcoleStoccaggio Pinot grigioDECRETO N.137 del 09/09/2020
Doc LuganaStoccaggioDECRETO N.141 DEL 14/09/2020

ICQRF

Nella presentazione vengono fornite alcune indicazioni operative relativamente la gestione nel registro telematico, dei superi di campagna del Prosecco Doc, in considerazione della richiesta di non impiego a vino di tale parte di produzione, alcune novità normative e infine ai principali errori nella compilazione dei documenti di accompagnamento. Inoltre è stata predisposta una specifica slide relativa alla gestione delle produzioni da vigneti a Pinot grigio, per ricordare che i disciplinari IGT del territorio della regione Veneto, con esclusione delle IGT «Vallagarina» e «Vigneti delle Dolomiti», prevedono per tali produzioni, una resa uva/ettaro pari a 190 q.li/ha.

Download presentazione

 

Doc Lugana

Decreto direttoriale n. 15 del 31/01/2020
La Doc Lugana, per le vendemmie 2020, 2021 e 2022, attiva la sospensione temporanea dell'iscrizione dei vigneti ai fini dell'idoneità alla rivendica escludendo dalla misura le operazioni colturali volte al mantenimento dell'attuale potenziale viticolo (estirpo/reimpianto di vigneto Doc Lugana effettuato da medesima azienda) nonché le autorizzazioni/diritti acquisiti già in disponibilità delle aziende alla data del 31/01/2020.
Tale provvedimento viene adottato d'intesa con la Regione Lombardia al fine di dare omogenea applicazione sul territorio della denominazione interregionale.

Decreto direttoriale n. 141 del 14/09/2020
Stoccaggio prodotto atto ad essere designato con la Doc Lugana proveniente dalla vendemmia 2020 - Legge n. 238/2016 art. 39 comma 4. 

Doc delle Venezie

Decreto direttoriale n. 85 del 26/06/2020
La Doc Delle Venezie, riduce la resa massima di uva ad ettaro prevista dal disciplinare di produzione nonché la resa massima di vino classificabile per i vigneti idonei portandola a 150 q/ha chiarendo inoltre che gli esuberi di produzione consentiti dalla norma vanno calcolati rispetto alla nuova resa ridotta.
Con il medesimo provvedimento, attiva la misura dello stoccaggio delle produzioni di Pinot grigio per la quota eccedente i 130 q/ha fino alla produzione massima consentita di 150 q/ha il cui destino verrà definito in funzione dell'andamento del mercato 2021 ed escludendo dalla misura le produzioni certificate Biologiche.

Download presentazione

Do Valpolicella

Decreto direttoriale n. 88 del 03/07/2020
La Doc Valpolicella, la Doc Valpolicella Ripasso, la Docg Amarone della Valpolicella e la Docg Recioto della Valpolicella riducono la resa massima di uva ad ettaro prevista dai disciplinari di produzione nonché la resa massima di vino classificabile come a DO portandola da 120 q/ha a 100 q/ha chiarendo inoltre che gli esuberi di produzione consentiti dalla norma vanno calcolati rispetto alla nuova resa ridotta. Parimenti vengono ridotti i quantitativi destinabili alle cernite per la produzione dei vini Docg Amarone della Valpolicella e Docg Recioto della Valpolicella stabilendo un valore massimo del 45% di cernite elevabile al 50% in caso di produzioni certificate Biologiche, Equalitas o RRR.

Decreto direttoriale n. 90 del 09/07/2020
La Doc Valpolicella, la Doc Valpolicella Ripasso, la Docg Amarone della Valpolicella e la Docg Recioto della Valpolicella, per le vendemmie 2020 e 2021, prorogano la sospensione temporanea dell'iscrizione dei vigneti ai fini dell'idoneità alla rivendica attivata nel 2019 (DDR n. 94/2019) escludendo dalla misura le operazioni colturali volte al mantenimento dell'attuale potenziale viticolo quelle volte alla sostituzione di una varietà complementare con una principale prevista dal disciplinare di produzione.

Download presentazione

Doc Prosecco

Decreto direttoriale n. 93 del 17/07/2020
La Doc Prosecco attiva la sospensione temporanea dell'iscrizione dei vigneti di varietà Pinot nero ai fini dell'idoneità alla rivendica, realizzati successivamente al 31/07/2020, per le vendemmie 2020 - 2021 - 2022 escludendo dalla misura le operazioni colturali volte al mantenimento dell'attuale potenziale viticolo (estirpo/reimpianto di vigneto Pinot nero già idoneo alla Doc Prosecco). Tale provvedimento si inserisce nella recente modifica del disciplinare che ha portato all'introduzione della nuova tipologia "Prosecco spumante rosé millesimato" ottenuta con l'aggiunta alla varietà principale Glera di un 10-15% di varietà Pinot nero vinificato in rosso.

Decreto direttoriale n. 94 del 17/07/2020
La Doc Prosecco, per le vendemmie 2020, 2021 e 2022, attiva la sospensione temporanea dell'iscrizione dei vigneti di varietà Glera ai fini dell'idoneità alla rivendica escludendo dalla misura le operazioni colturali volte al mantenimento dell'attuale potenziale viticolo (estirpo/reimpianto di vigneto già idoneo alla Doc Prosecco). Tale provvedimento è una prosecuzione dei precedenti provvedimenti che, dalla vendemmia 2011 ad oggi, regolamentano l'idoneità dei vigneti Glera da destinare alla Doc Prosecco.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1236 del 01/09/2020 (Gestione produzioni Doc Prosecco per la vendemmia 2020. Legge n. 238/2016 art. 39 commi 2 e 4).
La Doc Prosecco attiva la misura dello stoccaggio totale dei vini prodotti nella vendemmia 2020 prevedendo due fasce distinte di prodotto da svincolare in momenti diversi: una prima fascia da 0 a 150 q/ha, da svincolare entro il 14/12/2020, ed una seconda fascia da 150 a 180 q/ha il cui destino (svincolo alla certificazione o riclassificazione) verrà definito in funzione dell'andamento del mercato 2021.
Con il medesimo provvedimento, la Doc Prosecco introduce un vincolo di utilizzo degli esuberi di produzione consentiti dalla norma che dovranno essere destinati obbligatoriamente a prodotti diversi dal vino nonché fissa al 75% massimo (nel disciplinare è ammesso il supero di cantina fino all'80%) la resa di trasformazione dell'uva in vino per i prodotti della denominazione.

Download presentazione

Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco

Decreto direttoriale n. 102 del 21/07/2020
La Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco, regolamenta la rivendicazione delle uve atte a produrre i vini della medesima denominazione provenienti dalle vendemmie 2020, 2021 e 2022. In particolar modo, il provvedimento vincola i produttori che nella vendemmia 2019 hanno usufruito della denominazione ad usufruirne anche per le vendemmie 2020, 2021 e 2022 mentre preclude la medesima, per le vendemmie 2021 e 2022, a quelle che nel 2019 hanno destinato le proprie produzioni a prodotti diversi confermando tale scelta anche per la vendemmia 2020.

Decreto direttoriale n. 103 del 21/07/2020
La Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco, per la vendemmia 2020, riduce la resa massima di uva ad ettaro prevista dal disciplinare di produzione nonché la resa massima di vino classificabile portandola a 120 q/ha chiarendo inoltre che gli esuberi di produzione consentiti dalla norma vanno calcolati rispetto alla nuova resa ridotta. Con il medesimo provvedimento, attiva la misura dello stoccaggio per la quota di prodotto eccedente i 100 q/ha fino alla produzione massima di 120 q/ha il cui destino verrà definito in funzione dell'andamento del mercato 2021. Dalla misura dello stoccaggio vengono escluse le produzioni da destinare a Cartizze e ridefiniti i quantitativi per quelle certificate Biologiche o classificate Rive o Vigna. Parimenti introduce, per le produzioni da destinare alla tradizionale pratica correttiva del taglio, un vincolo di utilizzazione prevedendo che le medesime vengano utilizzate esclusivamente su produzioni atte a Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco ottenute dalla vendemmia 2020 e successive.

Decreto direttoriale n. 136 del 15/09/2020
Integrazione delle disposizioni in materia di gestione delle produzioni Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco per la vendemmia 2020 DDR 21/07/2020 n. 103. 

Doc Bardolino

Decreto direttoriale n. 112 del 28/07/2020
La Doc Bardolino, per la vendemmia 2020, riduce la resa massima di vino classificabile da 130 a 100 q/ha.

Pinot grigio Doc Arcole-Colli Berici-Vicenza-Venezia

Decreto direttoriale n. 92 del 17/07/2020 (Venezia)

Decreto direttoriale n. 106 del 22/07/2020 (Arcole)

Decreto direttoriale n. 107 del 22/07/2020 (Vicenza)

Decreto direttoriale n. 108 del 22/07/2020 (Colli Berici)

La Doc Arcole, la Doc Colli Berici, la Doc Vicenza e la Doc Venezia, per le vendemmie 2020 e 2021, attivano la sospensione temporanea dell'iscrizione dei vigneti di varietà Pinot grigio realizzati successivamente al 31/07/2020, escludendo dalla misura le operazioni colturali volte al mantenimento dell'attuale potenziale viticolo (estirpo/reimpianto di vigneto Pinot grigio già idoneo alle menzionate denominazioni). Tali provvedimenti si inseriscono nel più ampio sistema di gestione dell'offerta di Pinot grigio veneto che nel 2019 ha visto la medesima sospensione, per le vendemmie 2019, 2020 e 2021, da parte della Doc Delle Venezie.

Decreto direttoriale n. 113 del 28/07/2020

Decreto direttoriale n. 114 del 28/07/2020

Decreto direttoriale n. 116 del 28/07/2020

La Doc Arcole, la Doc Vicenza e la Doc Venezia, per la vendemmia 2020, attivano la misura dello stoccaggio obbligatorio per il prodotto proveniente da vigneti atti a Pinot grigio Doc per la quota di prodotto eccedente i 130 q/ha fino alla produzione massima prevista dal disciplinare di 150 q/ha il cui destino verrà definito in funzione dell'andamento del mercato 2021 escludendo dalla misura le produzioni oggetto di certificazione biologica.

Decreto Direttoriale n.137 del 09/09/2020
Applicazione delle disposizioni di cui alla DGR 01/09/2020 n. 1236. Stoccaggio Pinot grigio atto ad essere designato con le Doc Venezia, Vicenza ed Arcole proveniente dalla vendemmia 2020 - DDR 28/07/2020 n.113, n.114 e n.116. 

Download presentazione VENEZIA

Download presentazione VICENZA

Doc Soave

Decreto direttoriale n. 115 del 28/07/2020
La Doc Soave, per la vendemmia 2020, riduce la resa massima di vino classificabile a 130 q/ha prevedendo un innalzamento del menzionato limite fino a 140 q/ha per le produzioni Doc Soave certificate Biologiche, una esclusione dalle riduzioni per quelle classificate Colli Scaligeri o Classico entrambe certificate Biologiche oppure per quelle aziende che, nelle vendemmie 2018 e 2019, non hanno prodotto alcun esubero di produzione per l'intera superficie aziendale idonea alla Doc Soave.  

 

Docg Asolo Prosecco

Decreto direttoriale n.129 del 19/08/2020

La richiesta del Consorzio è finalizzata all'attivazione della riserva vendemmia e quindi all'eventuale impiego alla certificazione a Docg Asolo Prosecco, degli esuberi produttivi, registrati nei vigneti fino ad un massimo del 20% della produzione ammessa da disciplinare (135 qli/ha) per le varietà di cui al comma 1 dell'articolo 2 del disciplinare di produzione (la misura quindi non coinvolge le varietà di cui alla pratica tradizionale del taglio)

È stata utile questa pagina?

voto
media: 4
(26 voti )
Segnala un errore in questa pagina